Categorie

News

Concerto di Carles Trepat al Teatro del Pavone di Perugia

14 gennaio 2012 - A Perugia, il terzo concerto per la prima edizione del festival internazionale “Guitarra - la voce del sublime": sul palco lo spagnolo Carles Trepat.

"GUITARRA” LA VOCE DEL SUBLIME: Carles Trepat

Logo Guitarra la voce del sublimeContinua con successo, a Perugia, la prima edizione del festival internazionale “GUITARRA” LA VOCE DEL SUBLIME, organizzato dalla Provincia di Perugia e con la direzione artistica del M° Stefano Grondona.

Il terzo concerto della manifestazione si terrà sabato 14 gennaio 2012, presso il Teatro del Pavone: ospite del festival è lo spagnolo Carles Trepat.

L’ingresso è libero, fino ad esaurimento posti; è gradita la prenotazione al numero 335 1992770 (orario ufficio).

Il chitarrista offrirà agli spettatori il seguente programma: di DOMENICO SCARLATTI,  Sonata L 352 e Sonata L 413 Pastorale; di FERNANDO SOR, Siciliana op. 2 n. 6, Minueto op. 23 n.5, Andante largo op. 5 n. 5; di MIGUEL GARCÍA (Padre Basilio), Minueto e Sonata de Elami; di EDUARDO LÓPEZ-CHAVARRI, Sonata I (dedicada a M. Llobet); di ENRIQUE GRANADOS, Cuentos de la juventud, op. 1 n. 2, Capricho español, op. 39 e Zapateado.

Cenni biografici:

Carles Trepat nasce nel 1960 a Lleida (Spagna), dove inizia lo studio della chitarra sotto la guida di Jordi Montagut; nel 1976 partecipa all’ultimo corso di chitarra tenuto dal grande maestro Emilio Pujol a Cervera. Ha studiato con Eduardo Sainz de la Maza e Eulogio Dávalos a Barcellona, con José Tomás al Conservatorio Superior "Oscar Esplá" di Alicante e con Rafael Andía e Alberto Ponce a l’École Normale de Musique di Parigi.
L’attività concertistica, iniziata a soli 17 anni, lo vede ben presto debuttare al Teatro Real di Madrid quale vincitore del Primo Concorso per Giovani Interpreti; è stato inoltre premiato nei più prestigiosi concorsi (Francisco Tarrega a Benicasim, Concorso di La Habana e V Concorso Internazionale di Toronto). Ha tenuto concerti in Spagna, Francia, Russia, Austria, Inghilterra, Cile, Canada, esibendosi nelle sale da concerto più ambite come la Wigmore Hall e la Queen Elisabeth Hall a Londres, il Palau de la Música di Barcelona, il Conservatorio Chaikovsky di Mosca, il Teatro de La Maestranza di Siviglia; è stato inoltre invitato al festival Radio France di Montpellier e al festival Musica y Danza di Siviglia.
Ha intrapreso fin da giovanissimo l’attività didattica, avendo il privilegio di essere per oltre 10 anni assistente di José Thomas nei corsi di Denia e Vilaseca; ha inoltre tenuto corsi di perfezionamento a Zaragoza, La Coruña, Jaén, Alicante, Cartagena, Badajoz, Bilbao, Alkmaar (Olanda), Volos e Tessalonica (Grecia). Ha collaborato in qualità di solista con l’Orchestra Città di Granada, I Solisti di Zagabria, l’Orchestre Philarmonique de Montpellier, la English Chamber Orchestra, l’Orchestra dell’Opera di Lyon, la London Festival Orchestra, l’Orchestra St. John's Smith Square, I Musici, I Solisti Veneti, accanto a direttori d’orchestra di fama internazionale. Il suo interesse per la musica popolare lo ha portato ad interpretare alcune canzoni del maestro Quiroga e a collaborare con i migliori artisti di flamenco.
Trepat ha pubblicato non solo pezzi originali per chitarra ma anche trascrizioni: la sua opera Homenaje a Baden Powell fu premiata all’Incontro Internazionale di Martinica nel 1994. Al suo attivo conta diverse incisioni discografiche con opere di Mompou e Quiroga, e una prima incisione assoluta di un brano tratto da Iberia di Albéniz. Carles Trepat suona su strumenti d’epoca, dei liutai Antonio De Torres, Santos Hernández e José Romanillos.

Il festival ha già proposto al pubblico due concerti nel 2011, nei mesi di novembre (il 26, Stefano Grondona) e dicembre (il 3, Paul Galbraith). E in questo mese di gennaio 2012, oltre quello previsto per il 14 con Carles Trepat, sabato 28 concluderà la prima edizione “Stefano Grondona & Laura Mondiello Guitar Duo”.

A proposito della manifestazione, il M° Grondona afferma: “Il presente ciclo di quattro concerti riunisce le essenziali energie per comunicare nel modo più concentrato ed efficace un integro messaggio che renda una completa effigie della chitarra classica del nostro tempo, tramite il coinvolgimento di alcuni dei più autorevoli concertisti internazionali di questo strumento.

Per “GUITARRA” LA VOCE DEL SUBLIME”, sia la Provincia di Perugia che il M° Grondona, sono soddisfatti della formula trovata, apprezzata anche dal crescente numero di spettatori che proviene da fuori Umbria: già per i concerti del 14 e 28 gennaio prossimi, sono arrivate prenotazioni da tutta Italia.

La manifestazione è in collaborazione con il Teatro del Pavone e l’Associazione Mondo Cultura O.N.L.U.S.