Categorie

News

La trascinante passione… è la Corsa dei Ceri di Gubbio!

Il 15 maggio 2015 torna la storica manifestazione che emoziona migliaia di persone tra le stradine medievali della città umbra. Un evento da vivere a partire dal maestoso Hotel Castello di Petroia.

“Pensavo di vedere una corsa, ho visto la vita”. Così il fotografo Steve Mc Curry ha definito la Corsa dei Ceri di Gubbio (PG), raccontando la passione che anima una delle più antiche manifestazioni storiche e popolari italiane, in una grande esposizione a Palazzo dei Consoli (fino al 30 aprile 2015). Dalle origini religiose e forse anche pagane, la Corsa dei Ceri si ripete con emozione e trascinante coinvolgimento ogni 15 maggio, la vigilia della festa del patrono di Gubbio Sant’Ubaldo, morto nel 1160. I ceraioli, coloro che reggono le 3 strutture giganti di legno – 2 prismi ottagonali sormontati dalle statue di Sant’Ubaldo, San Giorgio e Sant’Antonio, ognuna del peso di 4 quintali - sono già pronti per condurre sulle spalle i grandi Ceri in una corsa sfrenata nell’incitamento della folla. Trepidazione, abilità, equilibrio e destrezza guidano i protagonisti lungo il percorso che si inerpica tra le stradine medievali della città fino alla vetta del monte Ingino, dove c’è la basilica dedicata a Sant’Ubaldo. Un tragitto lungo 4 km e 300 metri, circondati con caloroso entusiasmo da tantissime persone che giungono da ogni luogo per prender parte all’appassionante manifestazione. Una corsa impetuosa che al grido di “Via, ch’eccoli” diventa un’enorme festa carica di emozione. Già nei giorni precedenti la Corsa dei Ceri, Gubbio mette in scena rituali ed eventi, che culminano il 15 maggio, quando dal mattino si vive uno dei momenti più intensi: l’Alzata dei Ceri nella piazza del Palazzo dei Consoli.

Inoltre, l’ultima domenica di maggio (il 31) si svolge la Festa dei Ceri mezzani che vede protagonisti i giovani, invece il 2 giugno c’è la festa dei ceri piccoli dedicata ai bambini. Da non perdere domenica 31 maggio poi, il Palio della Balestra: gara di tiro a segno con balestra medievale tra sbandieratori e costumi storici.

Dopo aver vissuto nell’ emozione e nella frenesia della festa della Corsa dei Ceri e dei suoi eventi, il perfetto coronamento è un soggiorno in un’oasi di tranquillità e pace. L’ideale è l’Hotel Castello di Petroia, gioiello medievale che spicca con il suo mastio e la torre sulle valli rigogliose di natura lungo il percorso che da Perugia porta a Gubbio a 15 minuti di distanza dalla storica città della Corsa dei Ceri. Un luogo silenzioso dove il tempo sembra essersi fermato, dove vivere le atmosfere medievali, rigenerare i sensi e immergersi tra i sentieri del parco naturale e azienda agricola che avvolgono l’antico borgo in cui nacque Federico da Montefeltro. Per soggiornare nelle sue preziose stanze, prezzi a partire da 120 euro per camera.

 

Per informazioni: Castello di Petroia

Loc. Petroia -  Gubbio (PG)
Tel. 075 920287
E-mail: info@petroia.it
Sito Web: http://www.petroia.it/